martedì 1 novembre 2011

la passata di pomodoro






e chi non si ritaglierebbe, in piene ferie e quando fuori ci sono 40 gradi, un momento per fare le conserve per il lungo inverno?
potevamo risparmiarcelo???
ebbene no....
da brave formiche, complice la crisi economica e il trip del KM 0, sotto l'attento occhio della mammut ci siamo immersi in questa avventura che ha colpito tutti i nostri sensi.....e che spero colpirà anche i nostri amici questo inverno!hihihihi
intanto dalla foto non si notano alcuni passaggi come la fase preparatoria del pomodoro, con qualche odore e nella fase finale la bollitura dei barattoli nel super pentolone della strega.
poco importa.... la cosa che mi ricorda è che una volta questa attività ,che porta via poco meno di una mattina, la si faceva in compagnia delle nonne, delle loro vicine di case, a noi bambini non rimaneva che imbottigliare.
gli odori del pomodoro ti impregnavano i vestiti, era una festa collettiva realizzare tutte quelle belle bottigliette rosse, era una immensa soddisfazione in inverno andarle a prelevare dalla dispensa ed assaporarle.
io vorrei che ogni anno ci fosse questo rito, anno scorso ero io e la mia mammut....quest'anno io mammut e doraimon.
quest'altr'anno????

2 commenti:

  1. Io mi prenoto cara!!!
    anche per l'assaggio delle ulitme!

    RispondiElimina
  2. alla grande....ti metto il grambiule coi cuoricini allora!!

    RispondiElimina