lunedì 26 marzo 2012

week end nella capitale











Quanto sei bella Roma, quando è sera.....
.......e quanto sei calda invece di giorno!
week end romano di primavera inoltrata che ovviamente ci ha spiazzato e fatto crepare dal caldo.
Dopo un tour de force alla maniera dei cinesi-che visitano l'Italia in una settimana-abbiamo rilassato le nostre stanche membra in un albergo gestito da cinesi!!!!
allucinante e kitsch nel quartiere Pigneto, tra una superstrada e una ferrovia!
Romantico direi, molto suburbano, ma chissenefrega....comodo per andare al Circolo degli Artisti a vedere gli Amycanbe che suonavano.
Purtroppo non son riuscita a mangiare nulla di romano, ma domenica mattina, dopo la prima colazione cinese, ne abbiamo fatta una seconda da Necci......una pasticceria aperta dal 1924 che si trova proprio nel mezzo di questo simpatico e interessante quartiere ( che di sera si anima di localini, gente e concerti nei locali e di di domenica mattina sfodera un mercatino delle pulci niente male!!).
un grazie alla mia compagna di avventura Anto, a Willy che ha scelto un bell'alberghetto, al barista sardo che non conosce il waikiki, agli Amycanbe che mi fanno vedere posti interessanti, ma soprattutto a Doraimon...perchè mi fa sempre emozionare quando suona.

venerdì 16 marzo 2012

week end Campigna









il week end scorso ci siamo cimentati nella ciaspolata sotto le stelle in Campigna.
partenza del percorso ore 17, rientro ore 20.
Cena e pernottamento al mitico agriturismo Poderone a 3 km prima della Campigna, in mezzo alla natura.
Cena e colazione suprema, spazzolato tutto con gran gusto!
un bel week end a contatto con la natura, nell'aria fresca e sotto un sole caldo ma con un vento gelido da steppa siberiana...hihihih...
ci ho guadagnato oltre a un sacco di emozioni, un raffreddore pazzesco!

mercoledì 14 marzo 2012

teatro socjale di Piangipane

hai presente quando hai una curiosità innata per qualcosa?
quando una serie di pensieri e aneddoti ti fanno nascere il bisogno di andare in un determinato posto?
per me, almeno, la necessità di vedere questo luogo è nata così.
Poi mi conosco, se non ci vado subito, scema la curiosità e divento irascibile con me stessa....insomma quando c'ho sta fissa debbo schiantarla in breve tempo.
( poveri coloro che mi passano fra le grinfie in questi momenti, poi finiscono per schiantare cellulari in mezzo a statali poco illuminate!).
insomma, ieri sera c'era una rassegna in questo teatro sperduto nelle campagne di Ravenna, in un luogo denominato PIANGIPANE!
sulla strada del paese questo Teatro nato a fianco del circolo Arci di turno.
All'interno, dopo aver aperto le porte stile saloon, una piacevolissima sopresa gradita agli occhi ed al palato.
Nella platea, allestita con tavoli e sedie, tra un tempo e l'altro del film in programmazione ( Le nevi del Kilimangiaro di Guédiguian) la possibilità di farsi un bicchiere di vino rosso e un piatto di cappelletti!!!
ma ti rendi conto che bello??
te vai al cinema e invece delle brustoline ti slanfi un sanissimo piatto romagnolo....fico!
mi ha davvero colpito questa modalità conviviale di vivere il cinema, più umana, rilassata e sicuramente genuina ( basta vasche di poc corn gialli e multisale con biglietto numerato!!).
Ringrazio coloro che hanno condiviso la strada con me, il destino che ha voluto che in extremis trovassimo Piangipane e non tornassimo sconfitti a casa.

Non so se tornerò presto, ma sappiate che ci sono rimasti altri due martedì per fare questa esperienza cultural-culinaria, per cui.....di cuore ve lo consiglio!

(consiglio anche di avere un navigatore!)

hihihihi

giovedì 8 marzo 2012

e tu quanti modi ne conosci??

su frizzifrizzi ho trovato questo sito, iiiiiiiiiiiiiinteressante!
insegna un sacco di modi con cui puoi allacciarti le scarpe!


http://www.fieggen.com/shoelace/lacingmethods.htm

mercoledì 7 marzo 2012

che barba sei?

Barbabarba...
barboso....
barbone....
sbarbato....
barbagianni...
.....sto tipo qua sotto ne ha provate di ogni tipo!hihihihi

http://www.dyers.org/blog/beards/beard-type-chart/

domenica 4 marzo 2012

ciaspola day








domenica 4 marzo
campigna
ristorante Lo Scoiattolo
in compagnia di 3 amici e di doraimon
un inizio un pò pericoloso
un intermezzo con carota
un finale che ha riempito e gratificato tutti: seduti al ristorante Lo scoiattolo in compagnia di funghi fritti, tagliatelle al cinghiale, polenta,bruschette e salumi misti.
un vinello rosso e 4 caffè per 16€ a testa!!!!

giovedì 1 marzo 2012

Lucio

Cosa ho davanti, non riesco più a parlare
dimmi cosa ti piace, non riesco a capire, dove vorresti andare
vuoi andare a dormire.
Quanti capelli che hai, non si riesce a contare
sposta la bottiglia e lasciami guardare
se di tanti capelli, ci si può fidare.

Conosco un posto nel mio cuore
dove tira sempre il vento
per i tuoi pochi anni e per i miei che sono cento
non c'è niente da capire, basta sedersi ed ascoltare.
Perché ho scritto una canzone per ogni pentimento
e debbo stare attento a non cadere nel vino
o finir dentro ai tuoi occhi, se mi vieni più vicino.........

La notte ha il suo profumo e puoi cascarci dentro
che non ti vede nessuno
ma per uno come me, poveretto, che voleva prenderti per mano
e cascare dentro un letto.....
che pena...che nostalgia
non guardarti negli occhi e dirti un'altra bugia
A..Almeno non ti avessi incontrato
io che qui sto morendo e tu che mangi il gelato.

Tu corri dietro al vento e sembri una farfalla
e con quanto sentimento ti blocchi e guardi la mia spalla
se hai paura a andar lontano, puoi volarmi nella mano
ma so già cosa pensi, tu vorresti partire
come se andare lontano fosse uguale a morire
e non c'e' niente di strano ma non posso venire

Così come una farfalla ti sei alzata per scappare
ma ricorda che a quel muro ti avrei potuta inchiodare
se non fossi uscito fuori per provare anch'io a volare
e la notte cominciava a gelare la mia pelle
una notte madre che cercava di contare le sue stelle
io li sotto ero uno sputo e ho detto "OLE'" sono perduto.

La notte sta morendo
ed e' cretino cercare di fermare le lacrime ridendo
ma per uno come me l' ho gia detto
che voleva prenderti per mano e volare sopra un tetto.

Lontano si ferma un treno
ma che bella mattina, il cielo e' sereno
Buonanotte, anima mia
adesso spengo la luce e così sia.